Monte Arcuentu

Area: 
Descrizione: 

Il massiccio vulcanico del Monte Arcuentu che raggiunge i 784 metri di altitudine,è parallelo alla Costa Verde e confina a sud con il massiccio del Monte Linas. Le sue rocce sono prevalentemente di natura basaltica, ma sul versante occidentale sono presenti tufi pomicei fossiliferi che degradano verso la costa. Sulla cima del Monte Arcuentu, i ruderi di un castello medievale dimostrano che il territorio è stato oggetto di frequentazioni in passato. Il primo documento che lo menziona risale al 1164. Il Castello fu anche un monastero Vallombrosano e a tal proposito curiosa è la storia di Fra Lorenzo (frate francescano del Convento Fra Ignazio da Laconi di Cagliari) che per trent’anni consecutivi nel corso del XX secolo, ha vissuto un mese all’anno sul Monte Arcuentu per le sue meditazioni, circondato da una meravigliosa vegetazione, da un assoluto silenzio, dalla storia e dalle leggende che popolano questo luogo magico. Sempre ad opera di Fra Lorenzo la spettacolare via Crucis che dalla base del monte conduce fino alla sua cima. Si hanno notizie di un utilizzo del castello/monastero come postazione militare, ottima per la vista sia sulla costa che sull'interno, verso il Campidano.

Informazioni Utili: 

Il Monte Arcuentu è una meta interessante per gli appassionati di trekking. Il percorso di circa 3,5 km, su sterrato e sentieri agevoli per un totale di 400 metri di dislivello, permette di godere di viste bellissime sulla Costa Verde, dove è stabile la presenza del cervo sardo. Il sentiero che porta al Monte Arcuentu è il CAI 192, che parte poco fuori dal borgo minerario di Montevecchio, in località "Sa Tanca", e da lì raggiunge il monte Arcuentu passando, per le campagne, accanto ad un ovile e giungendo ai piedi del Monte dove si prosegue per la via Crucis che, stazione dopo stazione, porta fino alla cima.