Museo del coltello sardo

Descrizione: 

Il museo è stato allestito da Paolo Pusceddu, titolare della Coltelleria Arburesa, con gli oggetti raccolti in anni di ricerca e di scambi. E' possibile vedere sia coltelli antichi (alcuni del XVI secolo) sia i coltelli più rappresentativi dei coltellinai sardi contemporanei (Francesco Trudu di Villacidro, Sebastiano Spanu di Dorgali e Barore Brundu di Pattada). Una sala è stata allestita come un antico laboratorio del fabbro "de su ferreri" con gli arnesi utilizzati nel secolo scorso: un mantice, un trapano a volano, una mola a pedale e un'antica incudine. Talvolta mastro Pusceddu allieta i visitatori creando in diretta uno dei suoi coltelli.

Durante la visita vengono inoltre proiettati filmati dedicati alle fasi ed alle tecniche della costruzione del coltello e trovano spazio anche alcune sculture del pittore Archimede Scarpa di Selargius e di Efisio Pisano di Villacidro.

Curiosità: all'interno del museo si trova il coltello più pesante del mondo, entrato nel Guinness dei primati. E' stato realizzato da Paolo Pusceddu ed è un'arburesa, lama panciuta in acciaio inox e "manico ricurvo in legno Paduk", dal peso di ben 295 Kg. per 4,85 metri di lunghezza.

Informazioni Utili: 

via Roma, 15 - Arbus - http://www.museodelcoltello.it/